Parure….onice nero!

Buona sera…..eccomi quì per mostrarvi una parure composta da un collier ed un bracciale in onice nero!

L’onice è un calcedonio di quarzo a grana finissima e di colore nero,alcuni onici hanno striature bianche su fondo nero.L’onice era molto popolare tra gli antichi Greci e Romani…la parola onice deriva dal greco Onux,che significa unghia. La leggenda narra che un giorno il dispettoso Cupido tagliò le divine unghie di Venere con la punta di una freccia mentre lei dormiva. Le lasciò sparpagliate sulla sabbia e le Parche(le dee che la tutelavano dalla nascita) le mutarono in pietre…perchè nessuna parte del corpo di Venere dovesse distruggersi!

Il nero….non è di certo un colore che si associa alle unghie….ma al tempo dei Greci,quasi tutti i colori del calcedonio dal bianco unghia al bruno scuro e nero venivano chiamati Onice. L’Onice nere risalta particolarmente se usata come sfondo per giochi di colore,la sua grana sottile la rende inoltre ideale per l’incisione,infatti questo materiale è il più usato dagli artisti del taglio.

Se indossato l’onice rafforza il senso di sicurezza,rende determinati,capaci di realizzare idee e ambizioni è infatti detta la pietra dell’autostima aiuta a superare i conflitti interiori e gli ostacoli esterni,ci fa rafforzare la sensazione di avere i piedi per terra ed infonde coraggio ed autostima. E’ molto utile per alleviare i dolori legati all’orecchio.

Ecco ora penso di aver detto proprio tutto quello che penso forse è utile sapere sull’Onice…….allora non mi resta che mostrarvi questa bellissima parure…..

Per renderla più elegante….anche se queste perle nere lucide sfaccettate non ne avevano bisogno….ho inserito delle rondelle di stras nella parte centrale! ALLORA VI PIACE???? CIAO ALLA PROSSIMA ANGEL ^_^

Annunci

Collane con tecnica Chainmail!

Ciao dopo un pò di disavventure con internet…..sono di nuovo quì!!!                                                                     Nel frattempo ho provato a realizzare delle collane con la tecnica chainmail.                                                    Vi voglio parlare di questa tecnica.                                                                                                                                          La chainmail consiste nell’uso di anelli in metallo collegati tra loro per formare  una maglia intrecciata.                                                                                                                                                                                               E’ nata nell’antichità per creare le maglie da indossare sotto le armature ,sono degli anelli metallici collegati tra loro a formare una sorta di “stoffa metallica”molto forte e resistente al taglio a alla perforazione.Nell’antichità la maglia di ferro era estremamente costosa ,in quanto le tecniche per ottenere il filo metallico erano segreti ; per questo gli anelli dovevano essere tagliati da fogli di metallo e successivamente lavorati….e per garantire che rimanessero chiusi nonostante fossero  sottoposti  a continue pressioni,spinte ecc…gli anelli venivano chiusi uno a uno a mano da un maestro artigiano.   Per questo che la maglia di ferro è rimasta per parecchio tempo un privilegio dei feudatari,che erano gli unici che potessero permettersi una spesa così cospicua.                                                                                              In seguito, con l’arrivo della polvere da sparo,questa lavorazione ha subito un cambiamento infatti veniva usata come decorazione e quindi molto marginale nell’ambito militare. Con il tempo e l’invenzione di nuove tecniche di lavorazione del metallo ha reso possibile l’impiego di questa tecnica in un campo del tutto imprevisto i gioielli!  Infatti questa è una tecnica molto avvincente per creare monili e decorazioni. E’ molto versatile e permette non solo di creare bijoux realizzati solo con anelli metallici,ma si può anche aggiungere o ingabbiare altri elementi come cristalli,pietre dure,perle ecc……..Un gioiello creati con questa tecnica oltre ad essere solido rimane anche morbido e flessibile.    Esistono tre famiglie principali di questa tecnica:europea,persiana e giapponese.

Ecco dopo tutto questo discorso vi mostro i primi rudimenti della mia chainmail!!!  

La prima collan è realizzata con doppi anelli intrecciati da una maglia diversa, tutta in metallo e con l’aggiunta di pietre in agata azzurra.Mentre la seconda l’ho voluta realizzare con un contrasto di colori,nera/argento ho unito delle pietre in onice nero spero in armonia con lo stile della collana,quì ho provato a farla in maniera un pò più intrecciata!! Nulla di che rispetto a tanti lavori che ammiro dalle mie colleghe…..ma prometto che imparerò e farò delle cose più complicate!!! Forse !                                                                                                Un abbraccio a tutti ciao Angela ^_^